Skip to content

DOWNEASTRIDERS.US

Down East Riders

NETMEETING SCARICA


    Contents
  1. Guida all'installazione e uso di Microsoft NetMeeting - Matematicamente
  2. Come utilizzare Microsoft Netmeeting su Windows Vista
  3. Microsoft NetMeeting
  4. Addio a Microsoft NetMeeting

Categoria: VoIP e videoconferenza. Versione: Lingua:In Inglese; Licenza: Gratis; Autore: Microsoft. Vote: 1 2 3 4 5. - (). Scarica Gratis Microsoft. 8/10 (43 valutazioni) - Download NetMeeting gratis. Realizza le tue videoconferenze grazie a NetMeeting utilizzando la tua connessione Internet e una webcam. Una guida completa sul software per videoconferenze NetMeeting. netmeeting download,installare netmeeting,manuale netmeeting,tutorial netmeeting. Come configurare e personalizzare Microsoft NetMeeting. Una guida ufficiale all' uso di NetMeeting. netmeeting download,installare netmeeting,manuale. Microsoft NetMeeting è stato un VoIP e un client multipunto di videoconferenza incluso in molte Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile.

Nome: netmeeting
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file:54.47 Megabytes

NETMEETING SCARICA

Dopo Aver installato Netmeeting , vediamo come avviarlo, nella finestra principale di NetMeeting: è da qui che si ripartirà la prossima volta che caricheremo il programma. Il primo pulsante sotto al grande riquadro nero col logo di NetMeeting serve per attivare il video. Facendoci clic sopra, la telecamera sarà attivata e qualsiasi cosa sulla quale sia puntata verrà, dopo qualche istante, visualizzata al posto del riquadro nero.

È questo il codice numerico assegnatovi dal provider al quale vi siete collegati: ogni volta che vi collegate, il provider ve ne assegna uno. Il numero resta valido fino a che non ci si sconnette da Internet. Occorrerà quindi fornire il nuovo dato al nostro interlocutore.

Il processo di accesso a Windows Winlogon è il componente del sistema operativo Windows che fornisce il supporto di accesso interattivo. Gestisce, ad esempio, le richieste di accesso e disconnessione, di blocco o sblocco del sistema e di modifica della password.

Legge i dati dal dominio durante il processo di accesso e li utilizza per configurare l'ambiente di un utente. Per ulteriori informazioni sulla creazione di domini tramite Windows Server o Windows Server , visitare il seguente sito Web. Per sfruttare la vulnerabilità, un utente malintenzionato deve disporre dell'autorizzazione per modificare oggetti utente in un dominio. In genere, dispongono di tale autorizzazione solo i membri dei gruppi Administrators e Account Operators.

Gli account utente che non dispongono di questa autorizzazione o gli utenti anonimi non potranno sfruttare la vulnerabilità.

Per sfruttare la vulnerabilità, un utente malintenzionato potrebbe modificare un valore memorizzato nel dominio per includere dati dannosi. Quando questo valore viene passato a un buffer non controllato in Winlogon durante il processo di accesso, Winlogon potrebbe consentire l'esecuzione di codice dannoso.

Sono interessati dalla vulnerabilità solo i sistemi Windows NT 4. L'aggiornamento elimina la vulnerabilità modificando il modo in cui il processo Winlogon convalida la lunghezza di un valore prima di passarlo al buffer allocato. Esiste una vulnerabilità di sovraccarico del buffer nel processo di rendering dei formati immagine Windows Metafile WMF ed Enhanced Metafile EMF che potrebbe consentire l'esecuzione di codice in modalità remota sul sistema interessato.

È potenzialmente vulnerabile all'attacco qualsiasi programma che esegua il rendering di immagini WMF o EMF sui sistemi interessati. Leggere la posta elettronica in formato solo testo, se si utilizza Outlook e versioni successive o Outlook Express 6 SP1 e versioni successive, per proteggersi dagli attacchi sferrati tramite messaggi di posta elettronica HTML.

Gli utenti di Microsoft Outlook che hanno applicato Office XP Service Pack 1 o versione successiva e gli utenti di Outlook Express 6 che hanno applicato Internet Explorer 6 Service Pack 1 possono attivare questa impostazione e visualizzare automaticamente in formato solo testo tutti i messaggi privi di firma digitale o non crittografati.

Tale impostazione non interessa i messaggi dotati di firma digitale o crittografati, che possono essere letti nei formati originali. Per ulteriori informazioni sull'attivazione di questa impostazione in Outlook , vedere l'articolo della Microsoft Knowledge Base Per ulteriori informazioni sull'attivazione di questa impostazione in Outlook Express 6, vedere l'articolo della Microsoft Knowledge Base Effetto della soluzione: i messaggi di posta elettronica visualizzati come testo normale non possono includere immagini, tipi di carattere speciali, animazioni o altro contenuto avanzato.

Il formato è ottimizzato per il sistema operativo Windows. Rappresenta un miglioramento rispetto a Windows Metafile Format e prevede funzionalità estese. Per ulteriori informazioni sui tipi di immagine e i relativi formati, consultare l'articolo della Microsoft Knowledge Base Di seguito sono riportati alcuni esempi:. Non c'è alcun modo per obbligare un utente ad aprire un file dannoso. In uno scenario di attacco dal Web, l'hacker dovrebbe pubblicare un sito contenente una pagina utilizzata per sfruttare la vulnerabilità.

Poiché non è in alcun modo possibile obbligare gli utenti a visitare un sito Web dannoso, l'hacker deve indurre le vittime a visitare il sito, in genere inducendole a fare clic su un collegamento che le indirizzi a esso. L'aggiornamento elimina la vulnerabilità modificando il modo in cui Windows convalida i tipi di immagine interessati.

In Guida in linea e supporto tecnico esiste una vulnerabilità legata all'esecuzione di codice in modalità remota, provocata dal modo in cui la funzione gestisce la convalida degli URL HCP. Un hacker potrebbe sfruttare la vulnerabilità creando un URL HCP dannoso in grado di consentire l'esecuzione di codice in modalità remota, se un utente visita un sito Web dannoso o visualizza un messaggio di posta elettronica dannoso.

La posta elettronica in formato HTML viene aperta con le limitazioni previste per l'area Siti con restrizioni per impostazione predefinita anche in Outlook Express 6, Outlook e Outlook Inoltre, in Outlook 98 e Outlook , i messaggi di posta elettronica in formato HTML vengono aperti con le limitazioni previste per l'area Siti con restrizioni, se è stato installato Outlook E-mail Security Update.

L'area Siti con restrizioni consente di ridurre gli attacchi mirati a sfruttare la vulnerabilità. Le probabilità di subire un attacco per posta elettronica HTML possono essere drasticamente ridotte adottando le misure di protezione seguenti:.

Pertanto gli utenti con account configurati in modo da disporre solo di privilegi limitati sono esposti all'attacco in misura inferiore rispetto a quelli che operano con privilegi amministrativi. A tale scopo, attenersi alla procedura che segue.

Nota L'utilizzo non corretto dell'Editor del Registro di sistema potrebbe provocare problemi tali da rendere necessaria la reinstallazione di Windows.

Ad esempio, i collegamenti presenti nel Pannello di controllo smetteranno di funzionare. Per impostazione predefinita, in Outlook Express 6, Outlook e Outlook la posta elettronica in formato HTML viene aperta con le limitazioni previste per l'area Siti con restrizioni. I clienti che utilizzano uno dei prodotti indicati sono solo limitatamente esposti ad attacchi tramite posta elettronica mirati a sfruttare la vulnerabilità, a meno che non facciano clic su un collegamento dannoso presente in un messaggio di posta elettronica.

Che cos'è Guida in linea e supporto tecnico? Guida in linea e supporto tecnico è una funzionalità di Windows che consente di ottenere assistenza su un'ampia varietà di argomenti.

Guida all'installazione e uso di Microsoft NetMeeting - Matematicamente

Ad esempio, è possibile ottenere informazioni sulle funzionalità di Windows, sul download e l'installazione degli aggiornamenti software, sulla procedura per stabilire se un particolare dispositivo hardware è compatibile con Windows e sui servizi di assistenza offerti da Microsoft. Qual è il problema relativo a Guida in linea e supporto tecnico? Per sfruttare la vulnerabilità, un hacker deve pubblicare un sito Web dannoso e quindi indurre un utente a visualizzarlo.

Windows XP e Windows Server contengono la versione di Guida in linea e supporto tecnico interessata dalla vulnerabilità. Windows NT 4. Se si utilizza Internet Explorer in Windows Server , il problema ha una portata più limitata? Per impostazione predefinita, in Windows Server Internet Explorer viene eseguito in una modalità limitata denominata Protezione avanzata di Internet Explorer.

Tuttavia, il protocollo HCP è autorizzato ad accedere a Guida in linea e supporto tecnico per impostazione predefinita. Quindi, Windows Server è un sistema vulnerabile. Per ulteriori informazioni sulla configurazione di Protezione avanzata di Internet Explorer, visitare il seguente sito Web.

L'aggiornamento elimina la vulnerabilità modificando la convalida dei dati passati a Guida in linea e supporto tecnico. Esiste una vulnerabilità legata all' acquisizione di privilegi più elevati nel modo in cui Utility Manager avvia le applicazioni.

Utilizzare Criteri di gruppo per disattivare Utility Manager su tutti i sistemi interessati che non richiedano questa funzionalità. Il nome del processo di Utility Manager è Utilman.

Come utilizzare Microsoft Netmeeting su Windows Vista

Nel documento indicato di seguito viene illustrato come fare in modo che gli utenti eseguano solo applicazioni approvate tramite Criteri di gruppo. Nota È inoltre possibile consultare il documento Windows Hardening Guide , che include informazioni sulla disattivazione di Utility Manager. Utility Manager garantisce accesso semplificato a molte delle funzioni di Accesso facilitato del sistema operativo.

Tale accesso non sarà disponibile fino alla rimozione delle restrizioni. Per istruzioni sull'avvio manuale delle funzionalità di Accesso facilitato, visitare questo sito Web.

Si tratta di una vulnerabilità legata alla possibilità di acquisizione di privilegi più elevati. Il processo utilizzato da Utility Manager per avviare applicazioni. È possibile che Utility Manager avvii applicazioni con privilegi di sistema. Utility Manager è un' utilità di accesso facilitato che consente agli utenti di verificare lo stato dei programmi di accesso facilitato, come Microsoft Magnifier, Assistente vocale oppure Tastiera su schermo, nonché di avviare o arrestare tali programmi.

Per sfruttare la vulnerabilità, è necessario essere in grado di accedere al sistema, avviare Utility Manager ed eseguire un programma che invii a quest'ultimo un messaggio appositamente predisposto allo scopo. Per sfruttare la vulnerabilità, è necessario innanzitutto avviare Utility Manager in Windows e quindi eseguire un'applicazione specificamente progettata allo scopo.

Per impostazione predefinita, in Windows Utility Manager è installato ma non è in esecuzione. La vulnerabilità riguarda solo Windows I sistemi più esposti sono le workstation e i server terminal basati su Windows I server sono a rischio solo se agli utenti privi di credenziali amministrative sufficienti è consentito di accedere ai server e di eseguire programmi.

Tuttavia, le procedure consigliate scoraggiano fortemente questa attribuzione di privilegi. Se è in esecuzione Windows , ma non viene utilizzato né Utility Manager né qualsiasi altra funzionalità di Accesso facilitato, si è comunque esposti alla vulnerabilità?

L'hacker deve accedere al sistema specifico a cui è destinato l'attacco. L'aggiornamento elimina la vulnerabilità modificando il modo in cui Utility Manager avvia le applicazioni.

Esiste una vulnerabilità legata alla possibilità di acquisizione di privilegi più elevati nel modo in cui Windows XP consente la creazione di attività. L'installazione dell'aggiornamento riregistra automaticamente il provider WMI interessato a cui si è fatto riferimento. Dopo aver applicato l'aggiornamento, non sono richiesti ulteriori passaggi per ripristinare le normali funzionalità del sistema.

Effetto della soluzione: le attività create come trigger basati su eventi non funzioneranno se il provider non è registrato. Per ulteriori informazioni sui trigger basati su eventi, visitare il seguente sito Web. Per sfruttare la vulnerabilità, è necessario accedere al sistema e creare un'attività. Poiché a tale scopo l'utente malintenzionato deve disporre di credenziali di accesso valide, i sistemi remoti non sono a rischio.

L'aggiornamento elimina la vulnerabilità impedendo agli utenti di creare attività con un livello di privilegi elevato. Esiste una vulnerabilità associata all' acquisizione di privilegi più elevati in un'interfaccia di programmazione utilizzata per creare voci nella tabella dei descrittori locali LDT. Tali voci contengono informazioni sui segmenti di memoria.

L'interfaccia di programmazione utilizzata per creare voci nella tabella dei descrittori locali.

La tabella dei descrittori locali LDT contiene voci denominate descrittori. Tali descrittori contengono informazioni che definiscono un particolare segmento di memoria. Qual è il problema nella modalità di creazione di una voce descrittore nell'LDT?

L'interfaccia di programmazione non dovrebbe consentire alle applicazioni di creare voci descrittore nell'LDT che puntino ad aree della memoria protetta. Per sfruttare la vulnerabilità, è necessario accedere in locale al sistema ed eseguire un programma. Per sfruttare la vulnerabilità, è necessario innanzitutto accedere al sistema. Quindi occorre eseguire un programma specificamente progettato e assumere il controllo completo sul sistema.

I sistemi maggiormente a rischio sono workstation e server terminal. I server sono a rischio solo se agli utenti privi di credenziali amministrative sufficienti è consentito accedere al sistema ed eseguire programmi. L'aggiornamento elimina la vulnerabilità modificando il modo in cui vengono creati i descrittori nell'LDT. Esiste una vulnerabilità legata all'esecuzione di codice in remoto nella modalità in cui l'implementazione del protocollo Microsoft H.

Bloccare le porte TCP e in ingresso e in uscita, a livello del firewall. Le configurazioni predefinite standard dei firewall e le procedure consigliate per la configurazione dei firewall consentono di proteggere le reti dagli attacchi sferrati dall'esterno del perimetro aziendale.

È consigliabile che i sistemi connessi a Internet abbiano un numero minimo di porte esposte. I terminali e le attrezzature H. I prodotti che utilizzano H. Il protocollo H. Con TAPI gli sviluppatori possono creare applicazioni di telefonia. TAPI è uno standard aperto, definito con il contributo significativo e costante della comunità informatica mondiale. Poiché TAPI è indipendente dall'hardware, le applicazioni compatibili possono essere eseguite su un'ampia gamma di hardware per PC e telefonia e possono supportare numerosi servizi di rete.

TAPI implementa il protocollo H. Le applicazioni che utilizzano TAPI potrebbero essere interessate dal problema descritto in questo bollettino. Nei sistemi interessati dal problema sono presenti applicazioni H. Connessione telefonica è la sola applicazione H.

Le applicazioni di terze parti potrebbero attivare e utilizzare la funzionalità H. NetMeeting offre una soluzione completa per conferenze aziendali e in Internet per tutti gli utenti di Windows, con conferenza dati multipoint, chat, lavagna e trasferimento file, nonché audio e video point-to-point.

NetMeeting implementa il protocollo H. Se si esegue NetMeeting ma non si utilizza Condivisione connessione Internet, Firewall connessione Internet o Routing e Accesso remoto si è comunque esposti alla vulnerabilità? Se si esegue NetMeeting senza connettersi a un server ILS o si utilizza una sessione NetMeeting peer-to-peer, si è esposti al problema?

Se non è stata mai stata installata la versione autonoma di NetMeeting, si è esposti al problema? Quest'aggiornamento è progettato per le versioni di NetMeeting incluse nei sistemi operativi indicati.

NetMeeting è disponibile anche come download autonomo per altri sistemi operativi e come parte di altre applicazioni, che potrebbero a loro volta essere affette dalla vulnerabilità.

Se è stata installata la versione autonoma di NetMeeting, installare una versione aggiornata che risolva la vulnerabilità. Per scaricare la versione aggiornata, visitare il seguente sito Web. La versione aggiornata che risolve questa vulnerabilità è la 3. Windows 98, Windows 98 Second Edition e Windows Millennium Edition sono interessati dalla vulnerabilità in modo critico? Sebbene possano contenere NetMeeting, questi sistemi operativi non sono esposti al problema in modo critico.

Per risolvere la vulnerabilità, è possibile scaricare e installare la versione autonoma di NetMeeting per i sistemi operativi indicati dal seguente sito Web. L'applicazione è progettata per i sistemi direttamente connessi a una rete pubblica e per quelli appartenenti a una rete domestica, se utilizzata con Condivisione connessione Internet. No, non automaticamente. Tuttavia, se si utilizza NetMeeting, anche con ICF in esecuzione, è possibile che si venga esposti al problema.

NetMeeting apre porte in ICF che potrebbero esporre il sistema alla vulnerabilità. Anche l'apertura manuale delle porte TCP e potrebbe esporre il sistema alla vulnerabilità. Le applicazioni di terze parti potrebbero costringere ICF ad aprire porte in risposta alle comunicazioni H. Con Condivisione connessione Internet, gli utenti possono connettere un sistema a Internet e condividere il servizio Internet con diversi altri sistemi in una rete domestica o in una piccola rete aziendale.

L'Installazione guidata rete in Windows XP fornirà automaticamente tutte le impostazioni di rete necessarie per condividere una connessione Internet con tutti i sistemi di una rete. Ogni sistema potrà utilizzare programmi come Internet Explorer e Outlook Express come se fosse direttamente connesso a Internet. Condivisione connessione Internet è una funzionalità di Windows , Windows XP e Windows Server , che non è attivata per impostazione predefinita su nessuno dei sistemi interessati.

Se è stata attivata Condivisione connessione Internet, ma non è stato attivato Firewall connessione Internet, si è esposti al problema?

Routing e Accesso remoto consente a un sistema, in cui sia in esecuzione Windows Server o Windows Server , di fungere da router di rete.

Le funzionalità di accesso remoto consentono agli utenti con sistemi remoti di stabilire una connessione logica con la rete di un'organizzazione o con Internet. Il servizio Routing e Accesso remoto supporta le richieste H. Se si esegue Routing e Accesso remoto su Windows , si è esposti al problema? Per impostazione predefinita, Windows utilizza il servizio Routing e Accesso remoto con la funzionalità NAT Network Address Translation , che espone il sistema alla vulnerabilità. Per informazioni dettagliate, consultare l'articolo della Microsoft Knowledge Base Se si esegue Routing e Accesso remoto su Windows Server , si è esposti al problema?

Per impostazione predefinita, il servizio Routing e Accesso remoto di Windows Server non attiva la funzionalità H. Qualsiasi utente anonimo in grado di inviare una richiesta H. L'aggiornamento modifica il modo in cui i sistemi interessati elaborano le richieste H. Esiste una vulnerabilità legata alla possibilità di acquisizione di privilegi più elevati nel componente del sistema operativo che gestisce il sottosistema Virtual DOS Machine VDM.

Per sfruttare la vulnerabilità, è necessario accedere al sistema in locale ed eseguire un programma. In particolari situazioni, alcune funzioni con privilegi del sistema operativo potrebbero non convalidare le strutture di sistema e consentire a un hacker di eseguire codice dannoso con privilegi di sistema.

Quindi occorre eseguire un'applicazione specificamente progettata allo scopo e assumere il controllo completo sul sistema.

L'aggiornamento modifica il modo in cui Windows convalida i dati quando fanno riferimento alle posizioni di memoria allocate a una VDM. La vulnerabilità è dovuta al modo in cui l'interfaccia convalida un valore utilizzato durante la selezione del protocollo di autenticazione. Gli amministratori possono ridurre il rischio di attacco tramite Internet Information Services disattivando l' Autenticazione integrata di Windows.

Per informazioni sull'attivazione o la disattivazione di quest'opzione, visitare il seguente sito Web. Gli amministratori possono disattivare solo l'interfaccia di negoziazione dell'SSP con l'autenticazione NTLM attivata seguendo le istruzioni presenti nell'articolo della Microsoft Knowledge Base e riepilogate di seguito:.

Per disattivare l'interfaccia di negoziazione e quindi impedire l'autenticazione Kerberos , utilizzare il seguente comando si noti che "NTLM" deve essere scritto in maiuscolo per evitare effetti negativi :.

Effetto della soluzione: tutte le applicazioni basate su IIS che richiedono l'autenticazione Kerberos non funzioneranno più correttamente. Tuttavia, conduce, in genere, a una negazione del servizio.

Poiché Windows supporta diversi tipi di autenticazione, il metodo di autenticazione utilizzato quando un client si connette a un server deve essere negoziato. L'interfaccia di negoziazione dell'SSP è il componente del sistema operativo che offre questa funzionalità. Per ulteriori informazioni sui metodi di autenticazione di Windows, visitare il seguente sito Web. L'interfaccia di negoziazione dell'SSP viene attivata, per impostazione predefinita, anche in IIS Internet Information Services , in modo che sia possibile utilizzare protocolli di autenticazione come NTLM o Kerberos per garantire accesso protetto alle risorse.

Per ulteriori informazioni sui metodi di autenticazione supportati da IIS, visitare il seguente sito Web. Tutti i sistemi indicati potrebbero essere vulnerabili al problema per impostazione predefinita.

Sono esposti al problema, tramite le porte di attesa, anche i sistemi che eseguono Internet Information Services 5. L'aggiornamento elimina la vulnerabilità modificando il modo in cui l'interfaccia di negoziazione dell'SSP convalida la lunghezza di un messaggio prima di passarlo al buffer allocato.

La porta viene utilizzata per ricevere traffico SSL. Un hacker potrebbe utilizzare anche altre porte, ma quelle elencate costituiscono i più frequenti vettori di attacco. Effetto della soluzione: se le porte o vengono bloccate, i sistemi interessati non potranno più accettare connessioni esterne che utilizzano SSL o LDAPS. La libreria Microsoft Secure Sockets Layer contiene il supporto per diversi protocolli di comunicazione protetti tra cui Transport Layer Security 1.

SSL è in grado di proteggere le informazioni quando gli utenti si connettono attraverso reti pubbliche come Internet.

Per sfruttare la vulnerabilità, un hacker potrebbe creare un programma in grado di comunicare con un server vulnerabile tramite un servizio abilitato a SSL, per inviare un tipo specifico di messaggio TCP opportunamente predisposto. Sono esposti al problema tutti i sistemi in cui sia attivato SSL. Sono interessati dalla vulnerabilità anche i controller di dominio Windows installati in un dominio Active Directory in cui sia presente l'autorità di certificazione principale dell'organizzazione, poiché attendono automaticamente connessioni SSL protette.

Microsoft NetMeeting

L'aggiornamento elimina la vulnerabilità modificando la gestione di messaggi SSL opportunamente predisposti. Nella libreria Microsoft ASN. Tuttavia, nello scenario di attacco più probabile, il problema è legato alla negazione del servizio.

Sebbene si tratti potenzialmente di una vulnerabilità associata all'esecuzione di codice in remoto, è più probabile che si verifichi un problema di negazione del servizio. Il codice potrà essere quindi eseguito con privilegi di sistema. In genere, la vulnerabilità provoca la negazione del servizio. Viene utilizzato da numerosi dispositivi e applicazioni del settore tecnologico per consentire lo scambio di dati tra le diverse piattaforme.

Per ulteriori informazioni su ASN. Nello scenario più probabile, è possibile provocare una condizione di negazione del servizio. Poiché ASN. Per riuscire a sfruttare la vulnerabilità, un hacker deve forzare un sistema a decodificare dati ASN. Ad esempio, utilizzando protocolli di autenticazione basati su ASN. I sistemi server sono più a rischio di quelli client, poiché è più probabile che in essi venga eseguito un processo server di decodifica di dati ASN.

Sebbene Windows Millennium Edition contenga il componente interessato, non è esposto al problema in modo critico. L'aggiornamento elimina la vulnerabilità modificando la gestione dei dati opportunamente predisposti da parte della libreria ASN. Qual è la relazione tra questa vulnerabilità e quella corretta dal bollettino MS? Entrambe le vulnerabilità riguardano il componente ASN. Tuttavia, il presente aggiornamento corregge una vulnerabilità segnalata di recente non affrontata in MS MS consente di proteggere completamente il sistema dalle vulnerabilità in esso illustrate.

Il presente aggiornamento include, invece, tutti gli aggiornamenti forniti in MS e sostituisce quest'ultimo.

Se si installa l'aggiornamento, non è necessario installare MS Per informazioni sull'aggiornamento per la protezione specifico per la piattaforma utilizzata, fare clic sul collegamento corrispondente.

Prerequisiti Per questo aggiornamento per la protezione è necessaria la versione definitiva di Windows Server Disponibilità nei service pack futuri L'aggiornamento per questo problema sarà incluso in Windows Server Service Pack 1. Questo aggiornamento per la protezione supporta le seguenti opzioni del programma di installazione:.

Nota È possibile combinare queste opzioni in un unico comando. Per garantire la compatibilità con le versioni precedenti, l'aggiornamento per la protezione supporta anche le opzioni del programma di installazione utilizzate dalla versione precedente dell'utilità di installazione.

Per ulteriori informazioni sulle opzioni di installazione supportate, consultare l'articolo della Microsoft Knowledge Base Per installare l'aggiornamento per la protezione senza l'intervento dell'utente, immettere la riga seguente al prompt dei comandi di Windows Server Per installare l'aggiornamento per la protezione senza imporre il riavvio del sistema, immettere la riga seguente al prompt dei comandi di Windows Server Per informazioni sul deployment di questo aggiornamento per la protezione con Software Update Services, visitare il sito Web Software Update Services.

Dopo l'applicazione dell'aggiornamento per la protezione è necessario riavviare il sistema. Per rimuovere questo aggiornamento, utilizzare Installazione applicazioni dal Pannello di controllo. Gli amministratori di sistema possono rimuovere l'aggiornamento per la protezione mediante l'utilità Spuninst.

L'utilità Spuninst. I file della versione inglese di questo aggiornamento presentano gli attributi riportati nella tabella che segue o valori successivi.

Al momento della visualizzazione, tali informazioni verranno convertite nella data e nell'ora locali. Data Ora Versione Dimensione Nome file Piattaforma Cartella Mar 5. Nota Quando si installa l'aggiornamento per la protezione in Windows Server o Windows XP Bit Edition versione , il programma di installazione verifica se i file da aggiornare nel sistema sono stati precedentemente aggiornati mediante una correzione Microsoft.

Se uno di questi file è stato aggiornato mediante l'installazione di una correzione precedente, il programma di installazione copia nel sistema i file della cartella RTMQFE.

Per verificare che un aggiornamento per la protezione sia installato in un sistema interessato, è possibile utilizzare lo strumento MBSA Microsoft Baseline Security Analyzer , che consente agli amministratori di analizzare sistemi locali e remoti per individuare gli aggiornamenti per la protezione mancanti nonché le configurazioni di protezione non corrette. Per verificare che i file dell'aggiornamento per la protezione siano installati, è anche possibile esaminare la seguente chiave del Registro di sistema:.

Nota Se un amministratore o un OEM integra o esegue lo slipstreaming dell'aggiornamento per la protezione nei file di origine dell'installazione di Windows, è possibile che questa chiave del Registro di sistema non venga creata correttamente. Per installare l'aggiornamento per la protezione senza l'intervento dell'utente, immettere la riga seguente al prompt dei comandi di Windows XP:. Per installare l'aggiornamento per la protezione senza imporre il riavvio del sistema, immettere la riga seguente al prompt dei comandi di Windows XP:.

Per rimuovere questo aggiornamento per la protezione, utilizzare lo strumento Installazione applicazioni del Pannello di controllo. Data Ora Versione Dimensione Nome file Cartella Mar 5. Data Ora Versione Dimensione Nome file Piattaforma Mar 5.

Per ulteriori informazioni sui pacchetti dual-mode, consultare l'articolo della Microsoft Knowledge Base Quando si installa l'aggiornamento per la protezione di Windows XP Bit Edition versione , il programma di installazione verifica se i file da aggiornare nel sistema sono stati precedentemente aggiornati mediante una correzione Microsoft.

Per verificare che i file dell'aggiornamento per la protezione siano installati, è anche possibile esaminare le seguenti chiavi del Registro di sistema:. Per determinare il ciclo di vita del supporto per il prodotto e la versione in uso, visitare il sito Web Microsoft Support Lifecycle. Per ulteriori informazioni su come ottenere l'ultimo service pack, consultare l'articolo della Microsoft Knowledge Base Disponibilità nei service pack futuri Gli aggiornamenti per i problemi illustrati saranno inclusi in Windows Service Pack 5.

Per installare l'aggiornamento per la protezione senza l'intervento dell'utente, immettere la seguente riga al prompt dei comandi di Windows Service Pack 2, Windows Service Pack 3 e Windows Service Pack Per installare l'aggiornamento per la protezione senza imporre il riavvio del sistema, immettere la seguente riga al prompt dei comandi di Windows Service Pack 2, Windows Service Pack 3 e Windows Service Pack Nota Le informazioni sulla data e l'ora possono variare durante l'installazione.

La versione, la dimensione e il nome file devono essere utilizzati per determinare la correttezza dei file. Per installare l'aggiornamento per la protezione senza l'intervento dell'utente, immettere la riga seguente al prompt dei comandi di Windows NT Server 4.

Per installare l'aggiornamento per la protezione senza imporre il riavvio del sistema, immettere la riga seguente al prompt dei comandi di Windows NT Server 4. Per informazioni sul deployment di questo aggiornamento per la protezione con Software Update Services, visitare il seguente sito Web.

Gli amministratori di sistema possono rimuovere l'aggiornamento per la protezione mediante l'utilità Hotfix. Gli attributi dei file della versione inglese di questo aggiornamento o delle versioni successive sono riportati nella tabella che segue. Data Ora Versione Dimensione Nome file Cartella Jan 5. Microsoft ringrazia i seguenti utenti per aver collaborato con noi al fine di proteggere i sistemi dei clienti:.

Per informazioni su come effettuare il deployment di questo aggiornamento per la protezione con Software Update Services, visitare il sito Web Software Update Services. Per semplificare il deployment dell'aggiornamento per la protezione, è possibile utilizzare Systems Management Server. Per informazioni dettagliate sui numerosi miglioramenti apportati al processo di distribuzione degli aggiornamenti per la protezione da SMS , visitare il sito Web SMS Security Patch Management.

In SMS 2. SMS 2. Nota Per applicare gli aggiornamenti a computer specifici, è possibile utilizzare le funzionalità di inventario di SMS 2. Le informazioni disponibili nella Microsoft Knowledge Base sono fornite "come sono" senza garanzie di alcun tipo. Conseguentemente, Microsoft non rilascia alcuna garanzia, esplicita o implicita, inclusa la garanzia di commerciabilità e di idoneità per uno scopo specifico.

Addio a Microsoft NetMeeting

Microsoft o i suoi fornitori non saranno, in alcun caso, responsabili per danni di qualsiasi tipo, inclusi i danni diretti, indiretti, incidentali, consequenziali, la perdita di profitti, e i danni punitivi o speciali, anche qualora Microsoft o i suoi fornitori siano stati informati della possibilità del verificarsi di tali danni.

Alcuni stati non consentono l'esclusione o la limitazione di responsabilità per danni diretti o indiretti e, dunque, la sopraccitata limitazione potrebbe non essere applicabile. Ignora e passa al contenuto principale.

Esci dalla modalità messa a fuoco. Tema Chiaro. Contrasto elevato. Profilo Disconnetti. Informazioni generali Dettagli tecnici Riepilogo L'aggiornamento risolve alcune vulnerabilità scoperte di recente. Microsoft consiglia di applicare l'aggiornamento immediatamente. Domande frequenti relative a questo aggiornamento per la protezione Perché questo aggiornamento affronta diverse vulnerabilità di protezione segnalate?

ID bollettino Windows NT 4. Per attivare la funzionalità Firewall connessione Internet utilizzando l'Installazione guidata rete, seguire i passaggi riportati di seguito: Fare clic su Start e scegliere Pannello di controllo. Nella visualizzazione predefinita, per categorie, fare clic su Rete e connessioni Internet , quindi su Installa o cambia una piccola rete domestica o una piccola rete aziendale.

Firewall connessione Internet viene attivato se, durante l'Installazione guidata rete, si sceglie una configurazione che preveda il collegamento diretto a Internet del sistema. Per configurare manualmente Firewall connessione Internet per una connessione, seguire i passaggi riportati di seguito: Fare clic su Start e scegliere Pannello di controllo.

Nella visualizzazione predefinita, per categorie, fare doppio clic su Rete e connessioni Internet , quindi fare clic su Connessioni di rete. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione per la quale si desidera abilitare Firewall connessione Internet e scegliere Proprietà. Fare clic sulla scheda Avanzate. Selezionare la casella di controllo Proteggi il computer e la rete limitando o impedendo l'accesso al computer da Internet , quindi scegliere OK.

Bloccare i seguenti elementi a livello del firewall: Porte UDP , , e e porte TCP , , e Tutto il traffico in ingresso non richiesto sulle porte successive alla Qualsiasi altra porta RPC specificamente configurata Queste porte vengono utilizzate per avviare una connessione con RPC.

Bloccare le porte interessate utilizzando IPSec sui sistemi interessati. Se le porte LDAP non sono bloccate da un firewall, per sfruttare la vulnerabilità non saranno necessari ulteriori privilegi. La vulnerabilità incide solo sui controller di dominio Windows Server; i controller di dominio Windows Server non sono interessati. Se un hacker riesce a sfruttare la vulnerabilità, potrebbe essere visualizzato un avviso in cui si segnala che il sistema verrà riavviato dopo 60 secondi.

Quali sono le caratteristiche di LDAP? Sono affetti dalla vulnerabilità solo i controller di dominio Windows Se si esegue Windows , quali sistemi è necessario aggiornare? Il supporto SSL non è attivato per impostazione predefinita su nessuno dei sistemi interessati. Tuttavia, SSL viene in genere utilizzato sui server Web per supportare le applicazioni di e-commerce e online banking, nonché altri programmi che richiedono comunicazioni protette.

La foto della marmotta spaventata vince i Wildlife Photographer of the Year GOG Galaxy 2. Nest Wifi: Google Wifi ha un successore, ma non in Italia. Cosa faccio? Ciao qualcuno conosce una valida alternativa a netmeeting? Grazie e a presto. Ciao puoi provare con iVisit, oppure con CuSeeMe www. Ciao Myname.

Think Different MacBook Nero. Myname Visualizza profilo pubblico Visita l'homepage di Myname! Altri messaggi di Myname. Ciao secondo te qual'è il migliore in assoluto? OPPO presenta la nuova serie Reno2: 4 fotocamere OnePlus 7T Pro: piccoli miglioramenti per un pro Xiaomi Mi 9T Pro: difficile dirgli di no a meno Google Pixel 4, niente cuffie o adattato Tesla mostra il suo Crash Lab: ecco il l Piaggio Gita, il robot ''portaborse'' sa Daydream VR, interesse scarso: Google ch Football Manager rivelata la data La foto della marmotta spaventata vince Nest Wifi: Google Wifi ha un successore, League of Legends: Wild Rift porta il fa InWin presenta Alice, case ultraleggero Waze: arriva la funzionalità 'Costo Peda Ora sono le: Served by www1v.

Oggi analizzeremo una delle proposte più interessanti sul Un duplice prodotto con caratteristiche da medio gamma ma che guardano più ai contenuti Control: recensione del nuovo gioco degli autori di Max Payne Control segna il ritorno in grande stile di Remedy Entertainment.