Skip to content

DOWNEASTRIDERS.US

Down East Riders

ELETTROLISI ORDINE DI SCARICA


    Supponiamo di dover fare l'elettrolisi di una soluzione in cui più specie chimiche competono per lo stesso elettrodo nella reazione di ossidazione o di riduzione. Per stabilire quali sostanze possono essere coinvolte nel processo di elettrolisi occorre calcolare i potenziali di riduzione di tutti i sistemi. La sovratensione Vs dipende dalla polarizzazione di concentrazione, densità di corrente e sovratensione di scarica e cioè la difficoltà degli ioni. L'elettrolisi, e quindi il passaggio di corrente, avviene solo se la differenza di potenziale Fenomeni di SOVRATENSIONE possono invertire l'ordine di scarica. Quando si sottopone ad elettrolisi una soluzione di sali fusi o un'elettrolita che contiene più specie che possono prendere parte al processo di scarica su.

    Nome: elettrolisi ordine di
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:51.18 Megabytes

    Precedenza di scarica Elettrolisi di una soluzione contenente più ioni Supponiamo di dover fare l' elettrolisi di una soluzione in cui più specie chimiche competono per lo stesso elettrodo nella reazione di ossidazione o di riduzione. Il problema è capire quale specie chimica presente in soluzione ha la precedenza di scarica. Il problema è capire quali ioni, che competono per lo stesso elettrodo, hanno la precedenza di scarica.

    Sperimentalmente è possibile dimostrare che, a parità di concentrazione, al catodo riducono le specie che hanno un maggior potenziale di riduzione standard , mentre all' anodo si ossidano quelle specie chimiche che hanno un minor potenziale di riduzione standard.

    La precedenza di scarica, come era logico aspettarsi, dipende dalla maggiore o dalla minore tendenza ad acquistare o perdere elettroni che viene misurata dal valore del potenziale standard di riduzione. Riassumendo: al catodo si riduce prima la specie che presenta il potenzial standard di riduzione più elevato; all'anodo si ossida prima la specie chimica che presenta il potenziale standard di riduzione più basso.

    Precedenza di scarica: esercizio Prevedere quale specie si ossida e quale si riduce in una soluzione acquosa 1M di KI. Precedenza di scarica all'anodo All'anodo sono tre le specie OH-, I-, H2O che competono nella reazione di ossidazione. Le reazioni di riduzione comprensive dei relativi potenziali standard sono i seguenti: Se tutte e tre le specie avessero concentrazione 1M, in base a quanto detto in precedenza, la specie che si ossiderebbe sarebbe quella con potenziale di riduzione più basso e quindi lo ione OH-.

    Cosa è successo esattamente?

    Vediamo più da vicino cosa è accaduto. Unendo i due elettrodi con il ponte salino, sono state collegate le due soluzioni permettendo il passaggio di elettroni. Il polo negativo è infatti quello che cede elettroni, quello negativo è quello che li acquista.

    Cloro da elettrolisi

    Non solo, ma attraverso il ponte salino non vi è stato solo passaggio di elettroni, ma anche di IONI. Se P è minore della pressione osmotica, allora gli ioni metallici si depositano sulla barra di metallo andando a inspessirla, anziché passare in soluzione. Piccola parentesi: si considerino due celle contenenti una soluzione con stesso solvente ma diverso soluto, separate da una membrana semi-permeabile che lascia passare tale solvente ma non i due soluti.

    Il solvente si sposterà, per normale tendenza, a passare dalla cella dove è presente maggior concentrazione a quella dove è presente in concentrazione minore, attraversando la membrana semi-permeabile.

    ELETTROLISI

    Nel caso dello zinco Zn P è maggiore della sua pressione osmotica perché P dipende dalla natura di ciascun metallo. Infatti, questa forza dipende sia dal tipo di reazione che vi si svolge che dalla concentrazione dei due sali presenti o comunque, specie chimiche.

    Altra regola: se le due semi-pile o elettrodi hanno diverso potenziale di riduzione capacità di ridursi , il passaggio di elettroni avviene sempre da quella con potenziale di riduzione più basso a quella con potenziale di riduzione più alto.

    Gli ioni prodotti sono in numero molto inferiore rispetto a quelli di un elettrolita forte. Alcune sostanze, sciolte in soluzione, non si dissociano in ioni.

    Sono dette non elettroliti. Per grado di dissociazione si intende la percentuale di molecole dissociate rispetto a quelle presenti in caso non si verificasse la dissociazione elettrolita formalmente non dissociato.

    Se restringiamo il campo ad un utilizzatore es. Come spiegare il fenomeno razionalmente? Forse, sempre rivolgendo il nostro pensiero agli ioni che si muovono in soluzione, non pensiamo al fatto che è agli elettrodi che si verificano reazioni di ossidazione anodo e di riduzione catodo. Talvolta, separando solo col pensiero la zona anodica dalla zona catodica, non lo facciamo nella realtà.

    Il valore del potenziale è collegato al valore della costante di equilibrio. Tanto più elevato è il valore del potenziale, tanto più grande è il valore della costante di equilibrio.

    Sovratensione di scarica e tensione pratica di elettrolisi

    Il voltametro di Hoffmann 21 Anche semplici oggettini assemblati in casa possono darci qualche risposta. Se preventivamente avevamo aggiunto una o due gocce di fenolftaleina, noteremo che la zona catodica si colorerà di rosso formazione di OH- catodo anodo KI 0.

    Somministrazione di energia per spingere la reazione nella direzione che la vede sfavorita.

    Le reazioni rid. Ancora più odiato, e non solo dagli studenti, per aver affibbiato agli elettrodi, con la consulenza di un esperto di cose classiche, un certo William Whewel, i nomi di anodo e catodo nonostante non sapesse che cosa realmente fosse la corrente elettrica.